L’Aquila | Cappella Branconio

CONSOLIDAMENTO E RESTAURO DIPINTI MURALI, STUCCHI E MARMI

Committente: Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo – Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici
Periodo di esecuzione: 2012-2013
La Chiesa di S. Silvestro, situata nel quarto di Santa Maria, tra il XV ed il XVI risentì dell’influenza della famiglia Branconio che la valorizzò con opere di Francesco da Montereale, di Raffaello Sanzio e Giulio Cesare Bedeschini. In particolare risalgono al 1625 gli affreschi nella Cappella di famiglia raffiguranti la “Presentazione di Maria al Tempio di Gesù” e l'”Incoronazione della Vergine”, opera dell’artista Giulio Cesare Bedeschini e commissionati da Girolamo Branconio, nipote di Giovanni Battista.

I lavori di restauro

A seguito del sisma dell’Aprile del 2009, la Cappella Branconio, come il campanile, l’abside, la facciata, la copertura e la navata centrale, avevano subito danni ingentissimi; l’intervento dei Vigili del Fuoco è stato supportato dai volontari restauratori di ARI Protezione Civile che hanno eseguito il recupero sistematico dei frammenti di affresco, di stucco e materiale lapideo a terra.
La Cappella versava comunque in condizioni molto precarie e si rendeva necessario un intervento di restauro in emergenza per conservare e mettere in sicurezza gli affreschi, gli stucchi e i marmi della Cappella compromessi, in attesa del restauro complessivo, strutturale ed artistico. Il principio della metodologia di intervento, in questa fase di lavori, è stato quello di conservare le superfici decorate attraverso una serie di operazioni volte a garantire la stabilità del supporto. In accordo con la D.L. le porzioni adiacenti alle lesioni principali sono state fermate lasciando però la possibilità di intervenire nel successivo consolidamento strutturale.
Si è proceduto con le stuccature di contenimento e consolidamento degli affreschi, degli stucchi e del materiale lapideo e con il riposizionamento dei frammenti recuperati. Il ricollocamento e riallineamento dei frammenti di affresco, di stucco e degli elementi lapidei dislocati o rimossi è stato eseguito attraverso differenti metodologie a seconda della grandezza del frammento e del livello di dislocamento. A completamento dell’intervento è stata effettuata una catalogazione dei frammenti recuperati che non è stato possibile ricollocare in questa fase.

Carla Tomasi srl

Via M. Mencatelli 24
00128, Roma

P.IVA: 03769271002

Tel: 06-5402795
Fax: 06-89681851

Mobile: 335 843 6118

info@restaurocarlatomasi.com
www.restaurocarlatomasi.com

1 + 15 =

This website uses cookies to give you the most relevant experience by remembering your preferences and repeat visits. By clicking “Accept”, you consent to the use of all the cookies.
Warning: some page functionalities could not work due to your privacy choices