Ascoli Satriano | Sito archeologico di Faragola

RECUPERO E VALORIZZAZIONE DEL SITO ARCHEOLOGICO DI FARAGOLA, ASCOLI SATRIANO

Committente: Comune di Ascoli Satriano
Impresa aggiudicataria: RTI De Marco S.r.l. (Impresa capogruppo) – Carla Tomasi S.r.l.
Durata del cantiere: 27/06/2023 – in corso

I lavori di restauro

Il sito archeologico di Faragola si trova all’interno del territorio del Comune di Ascoli Satriano, nella valle del torrente Carapelle, sulla direttrice di collegamento che univa gli antichi centri pre-romani di Ausculum ed Herdonia, incardinato nel paesaggio tipico del Tavoliere delle Puglie.

La notte tra il 6 e il 7 settembre del 2017 si è sviluppato un rovinoso incendio che ha interessato le strutture di copertura e musealizzazione degli ambienti principali del sito Archeologico di Faragola distruggendo le strutture stesse e devastando l’area recuperata e valorizzata dopo 14 anni di scavo archeologico, ricerca scientifica, restauro delle superfici. 

L’obbiettivo del Comune di Ascoli Satriano e della Soprintendenza SABAP FG – BAT impegnata in quel periodo con il MIBAC in un progetto di completamento e valorizzazione del sito, è stato subito quello di rimediare ai danni subiti dai mosaici, marmi e strutture murarie dell’insediamento di età romana e tardo‐antica inaugurato appena nel 2016 e danneggiate dalla furia del fuoco. In questo scenario complesso, ove già erano in atto lavori ad opera del MIBAC volti alla valorizzazione e musealizzazione del sito, si è dovuti procedere ad una sospensione del cantiere e della progettualità in essere, che insisteva su strutture ormai inesistenti, prendendo atto della situazione rovinosa che si era determinata e mettendo in pratica i necessari provvedimenti.

La Soprintendenza di zona ha provveduto tempestivamente alla rimozione delle macerie e alla messa in sicurezza dell’area, l’amministrazione comunale di Ascoli Satriano ha messo in campo ogni sforzo in collaborazione con le autorità competenti per creare i presupposti di una rinascita del PARCO ARCHEOLOGICO DI FARAGOLA patrimonio irrinunciabile della regione Puglia.

Finalità prioritaria è stata ed è garantire la conservazione e la valorizzazione del complesso archeologico e naturalistico nel tempo, contribuendo a rafforzarne il ruolo di bene catalizzatore dei flussi turistico‐culturali in crescita, assicurando altresì livelli di eccellenza nella qualità dell’ambiente fisico e nell’offerta delle modalità di fruizione.

Il presente progetto per la conservazione delle pavimentazioni decorate del Sito Archeologico di Faragola è finalizzato alla stabilizzazione delle condizioni conservative degli ambienti interessati dall’incendio, al recupero attraverso il restauro conservativo dei materiali e delle strutture originali costituenti il bene nel suo complesso, e alla valorizzazione dell’area attraverso una musealizzazione e divulgazione della storia passata dell’insediamento e del suo evolvere nel tempo.

Galleria

Carla Tomasi srl

Via M. Mencatelli 24
00128, Roma

P.IVA: 03769271002

Tel: 06-5402795
Fax: 06-89681851

Mobile: 335 843 6118

info@restaurocarlatomasi.com
www.restaurocarlatomasi.com

6 + 8 =

Con l’invio del presente modulo dichiaro di aver letto l’informativa privacy ed autorizzo il Titolare a rispondermi per quanto espresso al punto a e b dell’informativa privacy.
Privacy Policy

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.